Home | I nostri prodotti | Chi siamo | La maschera veneziana | Grossisti | Lavora con noi | Contattaci | Spedizione | F.A.Q. | Carrello
Moretta
L’ovale di velluto nero, che porta il nome di moretta era apprezzato dalle donne di nobile o modesta condizione.
Naturalmente esaltava di più il colore dei capelli biondi, quel biondo veneziano, orgoglio di cortigiane ma anche delle donne d'ogni rango.
Cosa assai strana, questa gentile mascherina andava a genio agli uomini, che una volta tanto non protestavano per i capricci della moda femminile, per via di un piccolo accorgimento rivelatoci dal Boerio: La moretta sta attaccata alla faccia mediante il tener in bocca un bottoncino che v'è nel sito in cui dovrebb'essere 1'apertura della bocca".
Dame silenziose, con un alone di mistero, vagavano fra le sale affollate dei parlatori di monache per incontrare le inconsolabili spose di Cristo: le sorelle piu fortunate e i parenti portavano nel convento una ventata di quel mondo che alle povere monache era stato per sempre negato. La moretta faceva poi la sua comparsa, come attestano diverse tele del Longhi, anche fra i "casotti" che a carnevale custodivano i capricci di madre natura o le meravigle portate a Venezia dal Nuovo Mondo e, accanto a nani, giganti e straordinari automi, sfilavano davanti ad occhi increduli rinoceronti, elefanti, leoni ed altri animate esotici.
Per la moda ogni sacrificio e lecito e tollerato, anche quando lo stupore non toglie la parola di bocca e si taceva e in silenzio si sfilava fra dame e cicisbei alla ricerca di qualche sguardo, pronto ad indovinare il malizioso sorriso d'intesa di quel volto muliebre, che la moretta avrebbe ancora per poco celato.

 
 
Copyright © BLUEMOON VENICE - S.Polo 1578 - 30125 Venezia, Italia - Tel/Fax +39 041715175 - info@bluemoonvenice.com - Partita IVA: 03875790275